Tel. +39 02 58100157 | info@torneriatortona.it

NBA Crossover: l'influenza del basket sulla moda, la musica e l'intrattenimento.

03/07/2018

Dal 29 giugno al 1 luglio la location TORNERIA TORTONA ha ospitato l'evento NBA CROSSOVER. Una manifestazione, organizzata dalla federazione USA di basket in collaborazione con Footlocker, Gatorade e Spalding, dedicata al ruolo dell'NBA nella cultura pop. Un'esposizione che sottolinea come il basket statunitense abbia influenzato notevolmente la musica, la moda, la tecnologia, lo spettacolo e la cultura popolare di gran parte del mondo.

Karl Anthony TownsKarl-Anthony Towns, la stella dei Minnesota Timberwolves, ha fatto da testimonial per Nba Crossover. Il lungo dei Wolves, eletto Rookie of the Year nella stagione 2015-2016, ha regalato autografi, sorrisi e diverse curiosità, rispondendo dal palco alle domande dei suoi fan che lo hanno aspettato e accolto calorosamente. 

Gli spazi di Torneria Tortona si sono trasformati per l'occasione, ospitando un’area musicale che ha evidenziato come il basket e l’NBA siano ormai parte attiva del mondo della musica. I giocatori NBA sono diventati delle vere e proprie icone anche nel settore della moda e del lifestyle, grazie ad apparizioni su riviste patinate e partecipazioni a sfilate in tutto il mondo. Basti pensare che Michael Jordan non fece soltanto diventare celebre l'NBA fuori dai confini nazionali. ma diventò anche testimonial delle Air Jordan, le scarpe Nike dedicate a lui e diventate un'icona fashion in tutto il mondo.

Inoltre, l’esibizione ha mostrato come le celebrità dell’industria cinematografica non siano rimaste immuni da questo contagio, (parecchie le foto di personaggi Torneria Tortona Location come Spike Lee- che in He Got Game ha mostrato molto bene la relazione tra NBA e musica-, Denzel Washington e Ben Stiller a bordo campo) a prova del fatto che l’NBA faccia da collante tra sport e intrattenimento. Una mostra che attraverso particolari percorsi ha permesso di scoprire come l’Nba e i suoi giocatori siano riusciti ad influenzare le tendenze e i diversi ambiti culturali e come essi stessi ne siano stati influenzati

Grazie a installazioni diverse, Nba Crossover ha rappresentato un viaggio attraverso le icone di “stile”: da Russell Westbrook a Dwyane Wade fino alle sneakers più di tendenza. Postazioni con parrucchieri professionisti hanno dato un tocco di stile al pubblico più giovane mentre un canestro dove provare i tiri liberi ha divertito i fan.

Senza dimenticare l’arte e la musica, soprattutto hip-hop, colonna sonora di molti giocatori nei pre partita. I fan dell'evento sono stati accolti con brani rap, da Nicki Minaj a Cardi B, da Kendrick Lamar a Schoolboy q. mentre sui pannelli decorativi sono state riportate le parole dei protagonisti Nba dedicate ai loro rapper preferiti come Jay-ZJ ColeLil WayneG-EazyRick Ross e i Migos. La musica rap non è soltanto però un genere di accompagnamento alle partite. Molti dei cestisti NBA hanno aperti propri studi di registrazione provando a produrre artisti o incidendo proprie canzoni.

Divise Nike City EditionSono state esposte anche delle divise Nike City Edition, che hanno debuttato nell’ultima stagione. Come, quelle di DavisLowry Gordon. Il vero protagonista della mostra è stato però il Larry O’Brien Trophy, il trofeo assegnato ogni anno alla squadra vincitrice del campionato NBA, con cui i visitatori hanno potuto farsi immortalare.

Postazioni playstation per giocare a NBA 2K19 e la realtà virtuale hanno arricchito la mostra interattiva facendo immergere i fan di questo sport nella cultura NBA a 360 gradi dimostrando come il basket Made in USA abbia influenzato e continui a influenzare la vita di tutti i giorni.